Club 2000m

Club Collezionisti Cime dell'Appennino

facebook

Martedì, 21 Maggio 2019 14:22

21 Maggio 2019: Amatrice è viva - 6° raduno del Club 2000m

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

Quotidiano telematico 21 Maggio 2019

mountlive

6° Raduno del Club 2000 metri

“Amatrice è viva”

FOTO 1

L’entrata di Amatrice prima del terremoto

Domenica 26 Maggio 2019, con la speranza che il tempo possa essere di aiuto alla manifestazione, centinaia di escursionisti saliranno sulle creste del Parco Nazionale dei Monti della Laga in occasione del 6° Raduno in montagna del sodalizio che unisce coloro che hanno aderito al Progetto del Club 2000m.

Insieme al Presidente Giuseppe Albrizio (le mie passeggiate) e ai Direttivi Francesco Mancini  (esplorandox), Claudio Carusi e Livio Rolle, coordinati anche da Mauro Bondi Direttivo del CAI di Amatrice, l’ascesa prevede che l’itinerario si svolga da Macchie Piane di Sant’Angelo di Amatrice per raggiungere il Monte Pelone Settentrionale sempre che le condizioni meteorologiche, che perseguitano dall’inizio del mese di Maggio, lo permettano.

In caso di meteo incerto verrà stabilito un itinerario diverso per evitare lo spostamento o addirittura l’annullamento della Manifestazione.

FOTO 2

Il tracciato della possibile ascesa ideata da Giuseppe Albrizio

Ricordiamo che l’importante realtà Appenninica del Club 2000m, che vede più di 1000 iscritti, ha l’obiettivo di raggiungere tutte le 243 Cime riconosciute nell’elenco ufficiale situate fra i 2000m ed i quasi 3000m del Gran Sasso D’Italia di tutto l’Appennino, da quello Tosco-Emiliano fino a quello Calabro-Lucano, senza dimenticare quelle che si trovano fra Umbria, Marche, Abruzzo, Lazio e Molise.

Presenti oltre agli iscritti del Club anche esponenti del CAI di tante sezioni del Centro Italia, Il Gruppo dei Folletti del Morrone di Giorgio Monacelli e Licio Capone, il Gruppo ZIS Zaini in Spalla di Marco Mampieri e Alba pacifici, il Gruppo Escursionamoci dell’ AE CAI Sora Simona Prosperi, l’A.s.d. Caminando en Grupo di Sandro Porretta e Daniela De Gioannis, il Gruppo GEB di Maurizio Cianfarani, gli “ Amici di Monte Ruazzo “ di Vincenzo Maggiacomo, e l’Associazione meteo CAPUT FIRGORIS di Thomas Di Fiore  e tanti altri amanti della montagna.

FOTO 3

Franco Tanzi Presidente del CAI di Amatrice insieme a Giuseppe Albrizio Presidente del CLUB 2000M e AE Onorario del Club Alpino Italiano sul Monte Pozzoni dei Monti Reatini

Ma lo scopo del raduno del 26 maggio non è solo quello di permettere agli iscritti di vivere la montagna tutti insieme per festeggiare, rivedersi o finalmente conoscersi dal vivo ma soprattutto realizzare con la propria presenza le parole di Franco Tanzi, Presidente del Club Alpino Italiano di Amatrice, che il 17 Giugno del 2107 nel giorno del suo insediamento così disse:

Ho ereditato da Marco Salvetta un prezioso testimone che è quello di guidare un gruppo di amici ma da solo non sarà possibile. Perciò ritengo sia necessario coinvolgere la maggior parte dei soci per dare vita ad un progetto comune mirato soprattutto alla rinascita dei nostri territori così feriti e, nonostante tutto, così belli con tante attrattive da scoprire.

FOTO 4

Il CAI di Amatrice in una foto di repertorio (Da sinistra si riconoscono Paolo Demofonte Segretario, Marco Salvetta Past President e Franco Tanzi Presidente in carica)

Purtroppo, a distanza di circa dieci mesi dal tragico evento che ha stravolto la nostra terra, le istituzioni trovano difficoltà nell’impedire il lento spopolamento delle genti che amano questo stupendo lembo dell’Italia centrale. Ed allora l’appello che rivolgo a tutti i soci e agli amanti della montagna è quello di esserci vicini affinché l’attuale consiglio direttivo non perda di vista l’azimut di sodalizio e solidarietà che ci condurrà, tutti insieme, alla ricostruzione delle case e dei cuori.

Nel rapporto di amicizia che mi lega e lega il Club 2000m a Franco Tanzi abbiamo aspettato 2 anni per permettere l’inserimento di questa uscita nel calendario sezionale del CAI di Amatrice e Intersezionale di altri Club Alpini Italiani proprio per rispondere con i fatti all’appello del Presidente del CAI di Amatrice.

La mia idea era quella di riportare tante persone, anche solo per 1 giorno, nelle zone colpite dal terremoto.

Così facendo si potranno far respirare le piccole e medie attività commerciali che potranno usufruire della visita di numerosi Escursionisti, Appenninisti, Alpinisti previsti prima, durante e dopo la manifestazione.

FOTO 5

Franco Tanzi Presidente del CAI di Amatrice con il Grandissimo Appenninista e Direttivo CLUB 2000M insieme a Pizzo di Sevo nel Parco Nazionale dei Monti della Laga

Alla fine dell’escursione ci sarà un “Terzo Tempo“ da stabilire in loco al momento in base ai presenti aderenti per chi avrà piacere di concludere in bellezza la giornata.

Tutti ad Amatrice…perché Amatrice è viva !!!

FOTO COPERTINA

Francesco Mancini
Direttivo CLUB 2000m/CAI Avezzano 

Letto 174 volte Ultima modifica il Martedì, 21 Maggio 2019 17:08

Newsletter

Se non ti vuoi iscrivere al Club ma vuoi comunque rimanere informato delle novità. Iscriviti alla Newsletter.
Saremo discreti e rispettermo la tua privacy.

Menu Utente

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo